Come proteggere la batteria dell'auto dal freddo e dalle soste prolungate

Come proteggere la batteria dell'auto dal freddo e dalle soste prolungate

La batteria dell'auto va trattata con cura. Ci ricordiamo di lei quando - soprattutto col freddo che tartassa gli accumulatori - fatica a svolgere il suo compito. Il rischio che faccia cilecca è ancora più probabile considerando che di questi tempi stiamo usando meno le vetture, a causa delle restrizioni negli spostamenti legate all'emergenza sanitaria. Basti pensare che 4 guasti su 10 hanno origine lì. Inoltre almeno un terzo di quegli aggeggi non funziona come dovrebbe a causa della nostra trascuratezza.

Sceglila di qualità

Di solito l'automobilista medio si ricorda della batteria appena lo lascia a piedi; eppure la sua efficienza serve anche per garantire il buon funzionamento di altri sistemi che abbiamo a bordo, tanto più nelle automobili di oggi, così ricche di elettronica. Per evitare inconvenienti, occorre prima di tutto comprare batterie di qualità: un prezzo troppo basso spesso nasconde difetti di fabbricazione e un prodotto poco carico. Inoltre si devono imparare alcune nozioni di base sul fronte del funzionamento e della manutenzione.

Che cosa alimenta

La batteria dell'auto funziona come un pila ricaricabile qualsiasi (accumula energia elettrica e poi la rilascia), però con prestazioni adeguate al suo scopo. Infatti ha molti compiti: fa partire il motorino di avviamento; alimenta l'impianto elettrico di tutta l'auto; dà energia al sistema Start & Stop (arresta il motore durante le fermate prolungate e lo riavvia appena i sensori rilevano l’intenzione del guidatore di rimettersi in moto); fa funzionare riscaldamento e aria condizionata.

Tra freddo e caldo

Una batteria esaurita o molto debole può essere ricaricata, tuttavia capita che vada ko definitivamente a causa di un uso maldestro o della sua età. Tra i fattori che la danneggiano c'è sicuramente il freddo intenso, perché come abbiamo già scritto, diminuisce l'efficienza degli accumulatori; ma anche il caldo eccessivo la fa invecchiare precocemente. Inoltre uno scarso utilizzo può rivelarsi insufficiente per mantenerla carica, dato che anche quando l'auto è ferma la sua energia serve per mantenere attivi alcuni sistemi, per esempio antifurto, chiusura centralizzata e impianto satellitare.

Sei regole fondamentali

  • Per evitare danni - soprattutto se la vettura deve restare ferma a lungo - è bene:
  • Stare attenti a non lasciare qualche cosa di accesso durante la sosta.
  • Metterla in moto almeno una volta alla settimana, possibilmente percorrendo pure qualche chilometro (bastano 15 minuti), soprattutto se la lasciamo all'aperto.
  • Tenere a portata di mano (in auto) i cavi di ricarica oppure un caricabatterie automatico.
  • Controllare gli elettroliti della batteria: funzionano bene quando sono immersi in acqua distillata (1 cm sotto la parte superiore del catodo).
  • Mantenere puliti i terminali, cioè i contatti elettrici attraverso i quali è possibile caricarla.
  • Ovviamente, durante le lunghe soste sarebbe meglio lasciare la vettura in un box o in un'autorimessa. In alternativa, chi vive in zone molto fredde (e anche molto calde) dovrebbe proteggere la batteria con una copertura termica.

Se stai cercando le migliori assicurazioni auto online, prova gratuiramente il comparatore di Facile.it!

Offerte confrontate

Con il nostro comparatore di polizze auto trovi la migliore assicurazione on line e risparmi fino a 500€. Bastano 3 minuti!

Strumenti di calcolo

  • Assicurazioni auto

    Risparmia fino a 500€ scegliendo una nuova compagnia assicurativa.

  • Prestiti

    Richiedi un prestito fino di importo fino a 60.000€ per le tue spese personali.

  • Conti correnti

    Confronta i conti più convenienti del mercato e metti al sicuro i tuoi risparmi.

  • Adsl

    Confronta 11 operatori e risparmia fino a 400€ sull'ADSL.